La filastrocca di Petuzzo

Ecco la filastrocca di Petuzzo, o Petruzzo, conosciuta una volta da tutti in Toscana. Un po’ scioglilingua e un po’ esercizio per la memoria dei bambini, non dà nessun insegnamento morale, ma mostra invece un mondo capovolto, una generale disubbidienza di animali e cose al loro ruolo, quasi una sospensione del mondo normale. Sarà la figura antipatica del gatto, con la sua fame eterna e insaziabile, a rimettere le cose a posto e a riportare l’ordine (“Chi nasce gatto, prende i topi!”, dice un vecchio proverbio)

PETUZZO

DICE LA MAMMA A PETUZZO: “PETUZZO VA’ NELL’ORTUZZO A PIGLIARE I’ CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”
DICE PETUZZO “NO, CHE UN VOGLIO ANDARE!”
“ALLORA DIRO’ ALLA MAZZA CHE TI TIRI: MAZZA PICCHIA PETUZZO CHE UN VUOLE ANDARE NELL’ORTUZZO A COGLIERE I’ CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”
DICE LA MAZZA” NO, CHE UN VOGLIO PICCHIARE!”
“ALLORA DIRO’ AL FOCO CHE TI BRUCI: FUOCO BRUCIA LA MAZZA, CHE UN VUOLE PICCHIARE PETUZZO, CHE UN VUOLE ANDARE A COGLIERE I’ CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”
DICE I’ FOCO” NO, CHE UN VOGLIO BRUCIARE!”
“ALLORA DIRO’ ALL’ACQUA CHE TI SPENGA: ACQUA SPEGNI I’ FOCO CHE UN VUOLE BRUCIARE LA MAZZA, CHE UN VUOLE PICCHIARE PETUZZO, CHE UN VUOLE ANDARE NELL’ORTUZZO A PIGLIARE I’ CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”.
DICE L’ACQUA” NO, CHE UN VOGLIO SPEGNERE!”
ALLORA DIRO’ AL BOVE CHE TI BEVA: BOVE BEVI L’ACQUA, CHE UN VUOLE SPEGNERE I’ FOCO, CHE UN VUOLE BRUCIARE LA MAZZA, CHE UN VUOLE PICCHIARE PETUZZO, CHE UN VUOLE ANDARE A PIGLIARE I’ CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”
DICE I’ BOVE “NO, CHE UN VOGLIO BERE!”
ALLORA DIRO’ ALLA FUNE CHE TI LEGHI: FUNE LEGA I’ BOVE, CHE UN VUOLE BERE L’ACQUA, CHE UN VUOLE SPEGNERE I’ FOCO, CHE UN VUOLE BRUCIARE LA MAZZA, CHE UN VUOLE PICCHIARE PETUZZO, CHE UN VUOLE ANDARE A PIGLIARE I CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”
DICE LA FUNE “NO, CHE UN VOGLIO LEGARE!”
ALLORA DIR0′ AL TOPO CHE TI RODA: TOPO RODI LA FUNE, CHE UN VUOLE LEGARE I’ BOVE , CHE UN VUOLE BERE L’ACQUA, CHE UN VUOLE SPEGNERE I’ FOCO, CHE UN VUOLE BRUCIARE LA MAZZA, CHE UN VUOLE PICCHIARE PETUZZO, CHE UN VUOLE ANDARE A PIGLIARE I CAVOLUZZO PE’ I’ BABBO CHE STA MALE”
DICE IL TOPO “NO, CHE UN VOGLIO RODERE!”
ALLORA DIRO’ AL GATTO CHE TI MANGI: GATTO MANGIA I’ TOPO, CHE UN VUOLE RODERE LA FUNE, CHE UN VUOLE LEGARE I’ BOVE, CHE UN VUOLE BERE L’ACQUA, CHE UN VUOLE SPEGNERE I’ FOCO, CHE UN VUOLE BRUCIARE LA MAZZA, CHE UN VUOLE PICCHIARE PETUZZO, CHE UN VUOLE PIGLIARE I CAVOLUZZO PE’ I BABBO CHE STA MALE”
DICE I’ GATTO “MANGIO MANGIO!”
DICE I’ TOPO “RODO RODO!”
DICE LA FUNE “LEGO LEGO!”
DICE I’ BOVE “BEVO BEVO!”
DICE L’ACQUA “SPENGO SPENGO!”
DICE I’ FOCO “BRUCIO BRUCIO!”
DICE LA MAZZA “IO DO, IO DO!”
DICE PETUZZO “IO VO, IO VO!” .

Versione questa, così come l’ho sentita io, parlata e un po’ dialettale.

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close